Privacy Policy
Sfoglia per Categorie
Sfoglia per Stili Artistici
Sfoglia per Epoche Storiche
accedi come galleria X

clicca qui per iscriverti come galleria

  X


Richiesta inviata



HENRI HAYDEN, PAESAGGIO CON LA CHIESA

assets pinterest
HENRI HAYDEN, PAESAGGIO CON LA CHIESA
in vendita

Descrizione Dettagliata

HENRI HAYDEN
PAESAGGIO CON LA CHIESA

HENRI HAYDEN
Warszawa 1883-1970 Parigi
Penna e inchiostro nero su carta, firmata e datata "HAYDEN 42"
29,5 x 47,5 cm / 11,4 x 18,5 in

PROVENIENZA
Francia, collezione privata

LETTERATURA CORRELATA
Les Muses, encyclopédie des arts, Éditions Gtange-Batellière, 1969-1974.
Dictionnaire universel de la peinture, Le Robert, 1975.
Pierre Mazars, Jean-Marie Dunoyer et Jean Selz, L'année de la peinture, Calmann-Lévy, 1980.
Françoise Woimant, Marie-Cécile Miessner et Anne Mœglin-Delcroix, De Bonnard à Baselitz, estampes et livres d'artistes, B.N.F., 1992.
Patrick-F. Barrer, L'histoire du Salon d'automne de 1903 à nos jours, Arts et Images du Monde, 1992.
Gérald Schurr, Le guidargus de la peinture, Les Éditions de l'Amateur, 1996.
Emmanuel Bénézit, Dictionnaire des peintres, sculpteurs, dessinateurs et graveurs, Gründ, 1999.
Christian de Bartillat, Deux amis. Becket et Hayden, Etrepilly, Les presses du village, 2000.
Jean-Pierre Delarge, Dictionnaire des arts plastiques modernes et contemporains, Gründ, 2001.
Philippe Chabert et Christophe Zagrodzki, Hayden, Paris, Fragments éditions, 2005.
Christophe Zagrodzki, HENRI HAYDEN 1883-1970, Société Historique et Littéraire Polonaise, 2013.
Artur Winiarski, Henri Hayden Mistrzowie Ecole de Paris, Muza, Varsovie, 2013.
Nadine Nieszawer, Deborah, Arthur et Boric Princ, Marie Boyé-Taillan et Paul Fogel (préface de Claude Lanzmann), Artistes juifs de l'École de Paris, 1905-1939, Éditions Somogy, 2015.

Henryk Hayden, uno dei rappresentanti più importanti dell'ecole de Paris, proveniva da un'antica famiglia ebrea di Varsavia (il suo nome di nascita era Henryk Hayden- Wurcel). Nonostante tutti gli sforzi dei genitori, che volevano vedere nel figlio il successore dell'attività commerciale di famiglia, Hayden decide di dedicare la sua vita all'arte. Dopo aver ricevuto la sua formazione iniziale presso l'Istituto Politecnico di Varsavia, è entrato alla Scuola di Belle Arti, dove è entrato nel laboratorio di Konrad Krzyzanowski, uno dei più brillanti rappresentanti del simbolismo polacco. Dopo aver imparato il metodo stilistico del suo insegnante, che era in gran parte formato dall'adattamento del decorativo di Edvard Munch, Hayden, già un pittore pienamente formato, si trasferì a Parigi nel 1907. In Francia, si fuse organicamente nella vasta colonia polacca, che tradizionalmente viveva in Francia. Anche la conoscenza di Wladyslaw Slewinski, grande amico di Paul Gauguin e importante rappresentante della scuola di Pont-Aven, influenza i modi del giovane artista. Ma il fattore decisivo per l'artista è la sua "scoperta" di Cézanne, che completa l'evoluzione creativa del primo Hayden dal simbolismo decorativo al cubismo.

La conoscenza con i pittori del "nuovo stile" Picasso, Matisse, Braque, Gris, e soprattutto con l '"ideologo" del cubismo Anre Salmon ha integrato pienamente Hayden nel mondo artistico di Parigi e lo ha spinto a un contratto con una delle migliori gallerie nella capitale francese - Galerie de L'Effort moderne gestita da Léonce Rosenberg.

Il periodo tra le due guerre per Hayden fu il periodo del suo più grande successo. Dopo il contratto con Rosenberg, (che per molti versi ha rafforzato la crescente popolarità), seguirono mostre personali di successo organizzate nelle gallerie Leopold Zborowski nel 1923, Bernheim nel 1928, a Drouant nel 1933. La collaborazione di Hayden con Jadwiga Zak, la vedova di uno dei più famosi pittori polacchi del primo cubismo, Eugeniusz Zak, fu particolarmente fecondo. Madame Zach, specializzata nella promozione di artisti d'avanguardia dell'Europa orientale e latinoamericana (in particolare, è stata la prima a organizzare una mostra personale di Wassily Kandinsky, ei suoi "preferiti" costanti erano Marc Chagall, Amedeo Modigliani e Jules Pascin) regolarmente espose le opere di Hayden, incluse due mostre personali nel 1928 e nel 1933.

La seconda guerra mondiale trovò Hayden a Parigi. A differenza di molti dei suoi amici rimasti a Parigi (come Jadwiga Zak, che fu poi arrestato insieme ai suoi figli e deportato ad Auschwitz. Dove morì nel 1944), lascia la capitale francese e si trasferisce prima in Auvergne dove incontra Robert Delaunay e più tardi, nel 1943, a Roussillon nel Vaucluse, dove condivide un rifugio con l'amico scrittore Samuel Beckett.

Dopo la guerra, Hayden tornò a Parigi, dove aprì il suo studio d'arte. Lascia praticamente il suo stile cubista, e il suo stile evolve verso un decorativo laconico.

Già nel primo periodo del suo lavoro Hayden iniziò a rivolgersi regolarmente al genere paesaggistico - un esempio del quale può essere trovato in opere eseguite in modo assolutamente cubista, come "The Factory" nel 1911 (Leeds Art Gallery, Leeds Museums and Galleries) (Fig. 1) o "View at Saint Lunaire" 1911 dalla York Art Gallery. L'artista lavora con entusiasmo con piani di oggetti di grandi dimensioni, ottenendo un'enfatizzata monumentalità dei paesaggi.

Il disegno "Paesaggio con chiesa", datato 1942, è stato eseguito durante il periodo più intenso per la vita dell'artista, quello della sua fuga forzata dalla Parigi occupata, segnato dai suoi vagabondaggi nel sud della Francia. Nonostante i tentativi di identificare l'area, questa specie, nonostante la sua accuratezza topografica, rimane sconosciuta. Nel frattempo, questo lavoro è interessante per noi come risultato dell '"evoluzione conservatrice", lo stile di Hayden dal cubismo maturo all'estetica del tardo impressionismo. Forse la natura del sud della Francia, elogiata dal brillante predecessore di Hayden Paul Cézanne, ha spinto l'artista a cambiare il suo stile? La capacità di generalizzare il visibile, una tecnica artistica ben nota a Hayden da molti anni di pratica pittorica nel cubismo, trova in questo caso un'incarnazione diversa: l'artista pensa in termini di grandi piani paesaggistici, contrapponendoli con un accento chiaramente riconoscibile nel forma di una vecchia chiesa.

Prima di entrare in galleria, il disegno era in una collezione privata nel sud della Francia.

Wladyslaw MAXIMOWICZ

antiquario

Wladyslaw Maximowicz Bratislava, Domkarska 13 (Bratislava - Slovakia (Slovak Republic))

Altri oggetti che potrebbero interessarti di: Wladyslaw Maximowicz - Wladyslaw Maximowicz

antiquario Wladyslaw Maximowicz Simon DE VOS (Attrib.), San Pietro 1490€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Jean Mosnier, Ritratto di una donna con bambino 990€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Abraham JANSSENS (Attrib.) (1575-1632) La Vergine col Bambin 9900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz PELLEGRINI, attr., LA FAMIGLIA DI DARIO E ALESSANDRO 6900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz RICHMOND, RITRATTO DI RICHARD HOARE 3900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz SCUOLA FRANCESE 1775-1785, RITRATTO DI SIGNORA 290€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Scuola francese (italiana?) "Capriccio con terrazza" 1290€
antiquario Wladyslaw Maximowicz HILAIRE, cerchio, CAPRICCIO CON ARCHITETTURA TURCA 790€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Giovanni BUTTERI, attribuito a, Ritratto di Luca Pitti 8000€
antiquario Wladyslaw Maximowicz HENRI HAYDEN, PAESAGGIO CON LA CHIESA 1900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz N.-D. Finart, Uniformi di un ussaro, corazzieri e dragoni 1500€
antiquario Wladyslaw Maximowicz RITRATTO DELLA SCUOLA FRANCESE DI UNA SIGNORA CON CAPELLI RO 900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Johann LISS (Attrib.), La maledizione di Caino 13900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz CECCO BRAVO, RITRATTO DI ERZHERZOG FERDINAND KARL 29000€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Scuola napoletana 1660-1700, La penitente Maria Maddalena 11900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz COSIMO GAMBERUCCI, attrib. MADONNA E BAMBINO 15900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz GHERARDINI, attribuito, LA PENITENTE MARIA MADDALENA 11900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Noël Finart, Uniformi sui Lancers francesi 1500€
antiquario Wladyslaw Maximowicz SCUOLA FRANCESE, RITRATTO DI SIGNORA 990€
antiquario Wladyslaw Maximowicz HENRI EPSTEIN, IL PORTO 1190€
antiquario Wladyslaw Maximowicz SCUOLA FRANCESE, RITRATTO DI COMTE DE RIOCOUR 590€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Giovanni DALLE PIANE, scuola, Ritratto di un uomo in rosso 5000€
antiquario Wladyslaw Maximowicz SCUOLA DI FRANCONIA, 1500 circa, NOLI ME TANGERE 29000€
antiquario Wladyslaw Maximowicz CHARLES HENARD, RITRATTO DI ANNA POTOCKA 1900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz SCUOLA RUSSA 1810-1820, RITRATTO DI SIGNORA 990€
antiquario Wladyslaw Maximowicz MANSION, RITRATTO DI GENTLEMAN 1900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Giovanbattista Piazzetta, Crocifissione con san Francesco 19900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Bartolomeo GENNARI (Attrib.), Gesù e Caifa 19900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz SCUOLA FRANCESE, RITRATTO DI UN GENTLEMAN 490€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Scuola fiorentina del XVII secolo, Ritratto di ragazza 5000€
antiquario Wladyslaw Maximowicz Quadro Antico Originale 15900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz AUGUSTIN DUBOURG, RITRATTO DI UN GENTLEMAN 1900€
antiquario Wladyslaw Maximowicz CHARLES-NICOLAS COCHIN, cerchio, TEATRO ITALIANO 1290€
Per assistenza scrivi a: [email protected] Copyright©2017 | anticSwiss™ - P.IVA IT02292420482
X


Richiesta inviata