Privacy Policy
Sfoglia per Categorie
Sfoglia per Stili Artistici
Sfoglia per Epoche Storiche
accedi come galleria X

clicca qui per iscriverti come galleria

  X


Richiesta inviata



Il carro di Afrodite, Sèvres fine del XVIII secolo

assets pinterest
Il carro di Afrodite, Sèvres fine del XVIII secolo
in vendita

Descrizione Dettagliata

Importante gruppo scultoreo in biscuit di porcellana di Sèvres, scolpito a tutto tondo e trionfante della figura della dea Afrodite sulla biga, circondata da amorini, ghirlande e cesti di fiori, cigni e figure di bellissime Nereidi. La scena riprodotta deriva dalla mitologia e ci racconta il momento in cui la dea viene portata in cielo nel regno di Zeus.

Firma sulla terrazza, marchio apocrifo di Sèvres sotto la base.
Sèvres fine del XVIII secolo, inizio del XIX secolo, altezza 57 cm.
Proveniente da una collezione a Parigi.

Afrodite dea della bellezza e dell'amore, che i romani identificarono con Venere, era secondo Omero, figlia di Zeus e della ninfa Dione; invece secondo Esiodo, era nata in primavera dalla spuma del mare fecondata dai genitali di Urano che Cronos aveva scagliato in mare dopo la ribellione contro il padre.
Afrodite, dal greco afros, la spuma, aveva anche l'appellativo di Urania, perché ancora figlia del Cielo.
Appena emerse dalle onde su una conchiglia di madreperla, Zefiro l'aveva spinta sulla riva dell'isola di Cipro, da qui gli appellativi di Anadiomene, l'emersa e di Ciprigna.
Appena la dea mosse i primi passi sulla spiaggia, i fiori sbocciarono sotto i suoi piedi e subito le vennero incontro le Ore, le Cariti, Peito, la persuasione, Potos, il desiderio e Himeros, per accoglierla, onorarla e servirla.
La vestirono con un vestito bellissimo e una cintura, le misero boccole d'oro e di gemme alle orecchie, braccialetti ai polsi e una collana splendente al collo. Dal cielo arrivò un carro di gemme, tirato da due colombe, la dea vi salì e fu così assunta in Cielo. Zeus la diede in moglie ad Hefesto; ma la sua idea non fu delle più felici; non si può unire in matrimonio la dea più bella con il dio più brutto.
Afrodite veniva rappresentata nel fiore della sua giovinezza, avvenente, graziosa, tutta ingioiellata e sorridente. Il suo volto era ovale, delicato e gentile, i suoi occhi grandi, tremuli, avevano uno sguardo soave e languido che ispiravano tanta dolcezza.
Sopra il vestito portava una cintura magica, dove erano raccolti tutti i vezzi, le grazie, il sorriso che promette ogni gioia, i teneri dialoghi degli innamorati, i sospiri che persuadono e il silenzio espressivo.
Erano sacri ad Afrodite: tra le piante, il mirto, la rosa, il melo, il papavero; tra gli animali, il passero, la lepre, il cigno, il delfino e soprattutto la colomba.

Il biscuit di Sèvres:
Per quanto riguarda l'Europa, i primi prodotti di Biscuit si diffusero in Francia per la prima volta intorno al 1750 circa La denominazione Biscuit deriva dal fatto che la sua fabbricazione prevede duplici cotture ad una temperatura di circa 1300°, ma senza lo strato lucido presenta una grana tenera di caolino puro e molto fine.In assoluto, la porcellana Biscuit è originaria della Cina, dove da molti secoli era già noto il caolino (dal cinese Kaoling), e nacque intorno al XVII secolo.
Uno dei periodi produttivi più floridi si ebbe durante il regno dell'imperatore cinese Yung Chêng (1722-1735), che nell'ambito della manifattura imperiale di Ching-tê Chen espanse notevolmente la tipologia degli oggetti, includendo vasi, piatti decorativi, lastre lavorate a bassorilievo utilizzate come paraventi da tavolo.
Verso la metà del XVIII secolo anche la Francia, seguita dall'Austria, si specializzò in questo tipo di prodotti, trainata dalla manifattura Sèvres, famosa soprattutto per le statuette a gruppi pastorali e galanti.Grazie all'ausilio di importanti scultori, come Étienne Maurice Falconet e Claude Michel, il Biscuit toccò livelli qualitativi eccellenti in un periodo compreso tra la fine del XVIII secolo e la metà del XIX secolo.

Sarà consegnato il relativo Certificato di Autenticità valido legalmente e secondo la legge in materia di beni di alto antiquariato e di interesse storico artistico, unito a tutte le immagini dell'articolo in formato fotografico A4.

Sergio Schina
La Corte degli Ulivi Gallery - Italy
Whats App +393386344246

antiquario

Villa Stampanoni Antiques Gaiba, Via Provinciale, 34 (Gaiba - Italy)

Altri oggetti che potrebbero interessarti di: Villa Stampanoni Antiques - Villa Stampanoni Antiques

antiquario Villa Stampanoni Antiques Ostensorio antico in argento dorato 4300€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Tavolo Laccato Antico Veneziano 7500€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Colazione in Terrazza, Vincenzo Irolli 58000€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Grande ritratto del XVII secolo, Jean de TROY 1638 - 1691 9500€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Prezioso pastorale vescovile, tardo 18 ° secolo 12600€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Antica scultura policroma di angelo del 17° secolo 1900€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Francesco Solimena XVII secolo olio su tela 60000€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Natura morta con pesci, scuola livornese inizio '900 3200€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Antico Cassettone fiorentino del XVII secolo 7800€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Antico Forziere del XVI secolo olandese 4400€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Coppia di angeli portaceri del XVIII secolo 13000€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Pendola antica firmata Jacop Petit - XIX secolo 1600€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Quadro antico firmato da Nicolas Lancret XVIII secolo 38.000€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Grande scultura in bronzo fanciulla danzante art déco 2500€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Fanciulla con sciarpa di piume firmato Henry GERVEX 7400€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Pisside in Argento del XIX secolo 2500€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Pale d'altare Maestro Sant'Ivo Firenze XIV secolo originale 140000€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Pendola Impero, l'Amore incorona l'Amicizia 4300€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Sébastien Bourdon 1616 - 1671, Entourage 8800€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Capriccio, Charles Louis Clérisseau XVIII secolo 44.000€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Grande coppia di vasi imperiali, Giappone inizio XX secolo 6800€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Coppia di antiche specchiere veneziane 4400€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Il carro di Afrodite, Sèvres fine del XVIII secolo 4800€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Collana di perle giapponesi XX secolo 1800€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Portantina Vernis Martin a fondo oro, Parigi epoca Luigi XV 0000€
antiquario Villa Stampanoni Antiques San Domenico olio su tela XVIII secolo 6300€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Putto antico XVII secolo 3900€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Antica Armatura Samurai inizio del XVII secolo 42000€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Grande ritratto di Magistrato, Atelier di Hyacinthe RIGAUD 12400€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Antico Canapé Francese in lacca grigia 2800€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Coppia di Candelabri firmati Sauvage 8400€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Deposizione del Cristo olio su rame XVII secolo 3600€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Anello in oro bianco, diamanti e smeraldi del XX secolo 4600€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Ritratto di monaco, Jacob van Oost XVII secolo 0000€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Coppia di Dignitari, Cina fine XIX secolo 5900€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Ritratto di Santa Elisabetta d'Ungheria, XVIII secolo 7800€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Poltrona vescovile del XVIII secolo 7500€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Antico vaso cinese Dinastia Ming, 1368-1644 3500€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Collier di Perle firmato Mellerio detto Meller 13.800€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Scultura policroma di putto Pierre-Paul Puget XVII° secolo 1900€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Trofeo di caccia di David De Koninck XVII secolo 18.000€
antiquario Villa Stampanoni Antiques Gruppo in giada cinese, i cinque cavalli del regno 15000€
Per assistenza scrivi a: [email protected] Copyright©2017 | anticSwiss™ - P.IVA IT02292420482
X


Richiesta inviata